[U6] – Umidi e vincenti!


E alla fine arrivò la pioggia. Attesa, obliqua, sferzante.

In poche ore il raggruppamento di Milano si è trasformato in una specie di rito iniziatico. Come i giovani spartani lasciati a sopravvivere nella foresta per diventare adulti, eccoli lì i nostri bambini, improvvisamente grandi, lanciati sul campo intirizziti e frementi, inzuppati d’acqua piovana, con le mani fredde e i capelli grondanti a placcare e a correre, senza lamentarsi, piangere o indietreggiare. Eccoli a scattare, a scartare, e il pensiero di questi poveri genitori assiepati sugli spalti umidi, passa in rassegna l’ultima notte attraversata in bianco ad ascoltarne il respiro rauco, a rinfrescarne la fronte accaldata dalla febbre, a sussultare per un colpo di tosse.

Mentre ora c’è solo una meta segnata, solo un avversario bloccato e un altro invocato da tutti in coro perché in lacrime non voleva più stare in campo e poi un lungo applauso finale.

La foresta è sconfitta, anche se la pioggia non cessa. Ma gli Under 6 non hanno fatto neppure caso alla pioggia. Perché questa domenica è solo una domenica di vittorie!

Papà U6