[U10] – “Torneo Patarò” di Calvisano, arbitrati da Paul Griffen!


Nuova tappa per i nostri campioni, questa volta siamo a Calvisano per la prima edizione del “Torneo Patarò”.
La giornata è incerta: temperatura gradevole con qualche goccia di pioggia intervallata da rari e deboli raggi di sole.

Incerta sì, ma non certo per i nostri bambini che oggi, nonostante molte assenze, si presentano al campo con la giusta concentrazione e tanta voglia di giocare. Hanno dalla loro parte un acceso e diretto sostegno dei genitori, ai quali è consentito l’accesso a bordo campo.

Con queste premesse inizia il girone di qualificazione del torneo. Le prime due sfide con CUS Pavia e Metanopoli lasciano tutti i presenti senza fiato e gli sguardi che si incontrano lasciano trapelare orgoglio e ammirazione. Benissimo per i punteggi di 5-1 e 3-0 in nostro favore che però passano in secondo piano al cospetto della qualità del gioco espresso.

Affrontiamo di seguito in rapida successione i bravi avversari dell’Ospitaletto e del CUS Torino. Anche in questo caso la qualità del nostro gioco è parecchio elevata ma gli avversari oppongono molta più resistenza e possono disporre di numerosi cambi. Sono proprio questi a spostare l’ago della bilancia di quel tanto che basta per determinare due sconfitte per 3-2 e 2-0.

Spesso accade che le sconfitte lascino strascichi sul morale dei nostri bambini e abbiano poi un effetto domino sul resto del torneo. Ma non oggi!

Inizia la finale del girone per il 9° posto con una graditissima sorpresa: la presenza del’ex giocatore della Nazionale Paul Griffen che mostra ancora una volta il suo talento sportivo arbitrando i match e regalando consigli e sorrisi a tutti i bambini. I nostri atleti avvertono nell’aria qualcosa di speciale e danno il massimo, compiendo azioni offensive e divensive da manuale, tanto da ricevere belle parole d’elogio dal campione italo-neozelandese.

Concludiamo il nostro percorso al 9° posto su venti organizzatissime squadre, vincendo le tre partite restanti contro Chiese (2-1), Ospitaletto 2 (8-0) e Calvisano 2 (5-3), ma soprattutto torniamo a casa portando nel cuore un’esperienza davvero speciale.

GEAS Rugby Sesto SG – Adriano Buscema